Fonderie fusioni in ghisa – ultimi trend

A quale futuro va incontro l’industria fusoria?

Si avvicina la fine di questo 2015 e la sua conclusione porta le principali parti interessate, in questo periodo più di ogni altro, a prevedere e suggerire possibili scenari per il mercato dell’industria fondiaria e quindi anche per le fonderie di fusioni in ghisa per l’anno venturo, 2016.

Infatti, come constatato dal Foundry Trade Journal, una delle principali associazioni di categoria europee, l’associazione fonderie tedesca – Bundesverband der Deutschen Gießerei-Industrie eV (BDG), dichiara che la maggior parte dei produttori di pressofusione ha aumentato le vendite e la produzione nel 2014 e nel 2015 e si sente fiducioso di poter mantenere tale trend anche nel 2016.

Il mercato di riferimento prevalente, industria automobilistica, detiene un ruolo predominante a livello europeo  anche se sta perdendo quota nei paesi emergenti BRICS che stanno vivendo una crisi economica generale.

Inoltre ulteriori sondaggi condotti dalla BDG mostrano che, negli ultimi anni, gli investimenti compiuti si sono dimostrati promettenti in quanto focalizzati principalmente sui servizi e sulla manutenzione. Questo trend sembra essere confermato anche per i prossimi cinque anni.

Questo è dovuto dal fatto sia che il mercato nazionale è in crescita in diversi paesi europei e in Nord America così come dal fatto che si dimostra una grossa richiesta di prodotti di pressofusione di alta qualità,  in grossi volumi, specialmente dal mercato tedesco.

Infine un ulteriore aspetto positivo è dato dagli sviluppi futuri previsti per il settore automobilistico che subirà le conseguenze dell’impegno preso dai diversi governi, a livello mondiale: riduzione delle emissioni di CO2 a 95g CO2/km entro il 2020.

“Lo sviluppo di componenti di pressofusione d’avanguardia si muove rapidamente. Sia questo il caso di componenti strutturali, componenti per motori elettrici o componenti ingegneristiche che possano regolare motori più tradizionali – in tutti i campi, l’industria sta cercando di fare buon uso delle straordinarie opportunità fornite dalla pressofusione” (http://www.foundrytradejournal.com/features.asp?fid=63).

Dita incrociate quindi per l’impulso dato da questi ultimi trend riscontrati nel mercato negli ultimi anni.

Continueremo a monitorarli e prendendo spunto da tali sviluppi, riportandoli anche nel nostro lavoro!